I Mercati Finanziari in Italia

http://mercatifinanziari.net/

The theme relating to financial markets is of great interest and relevance; in a continually evolving socio-economic context, market trends are of particular interest to the financial community and small savers.

Addetti ai lavori, organi di informazione e clientela retail ed istituzionale, non mancano di porre particolare rilievo alle correlazioni positive e negative che i mercati hanno nei confronti della congiuntura economica e rispetto ai portafogli pubblici e privati.

In via generale è possibile affermare che il concetto di mercato finanziario appare, ai meno esperti del settore, una curiosa entità dai contorni sfumati e dalle prerogative incerte.

Per dirimere la questione, andiamo alla scoperta dei mercati finanziari ponendo particolare attenzione a quelli italiani.

* Cos’è un mercato finanziario

Secondo la disciplina giuridico economica i mercati finanziari sono dei luoghi nei quali è possibile concludere operazioni di compravendita e scambio di attività finanziarie di varia natura e specie.

Benché, inizialmente, lo spazio riservato alle contrattazioni fosse un luogo fisico (cioè uno spazio riconosciuto e definito nel quale si incontravano fisicamente gli addetti, oggi il mercato finanziario è in via esclusiva una piattaforma web, dove le operazioni vengono definite in via telematica.

Lo scopo principale di un mercato finanziario è favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di strumenti di varia natura e differente vita residua attraverso la cui compravendita gli Enti emittenti possono reperire risorse da far confluire nella propria attività imprenditoriale ed i risparmiatori possono impiegare in tal modo le proprie disponibilità.

* I mercati finanziari in Italia

Il mercato finanziario in Italia è gestito e organizzato da una società di tipo privato (SpA) denominata Borsa Italiana nata nel 1998 in seguito alla privatizzazione dei mercati che ha il compito di vigilare sul regolare andamento delle contrattazioni e delle ammissioni societarie alle quotazioni, ed è, a sua volta, sottoposta alla vigilanza di Banca d’Italia e Consob.

I mercati finanziari in Italia si dividono in:

– mercati primari, dove è possibile acquistare titoli nel momento in cui vengono collocati;

– mercati secondari, dove avviene la contrattazione di strumenti finanziari già emessi.

Le attività finanziarie trattate sui mercati finanziari italiani sono di varia natura e specie e danno luogo a diverse classificazioni in merito alla tipologia. Per questa ragione possiamo avere il mercato delle azioni, dei prodotti derivati, degli strumenti obbligazionari e dei fondi comuni.

I mercati italiani, inoltre, possono essere identificati in:

– regolamentati, dove le operazioni di compravendita di strumenti finanziari vengono inviate da una pluralità di intermediari autorizzati e vengono compensate per natura e quantità compatibili in relazione al prezzo di mercato del momento. Questa particolare tipologia di mercati è sottoposta ad una precisa regolamentazione e si pone, tra l’altro, come obiettivo primario la trasparenza assoluta in relazione a Enti emittenti e strumenti collocati; è gestita da Borsa Italiana e sottoposta a vigilanza Consob.

– MTF, ossia mercati a collocazione multilaterale e gestiti da Banche e Sim autorizzate e nel pieno rispetto del regolamento Consob.

– Internalizzatori sistematici, mercati in cui un intermediario abilitato si pone come controparte esclusiva degli ordini impartiti dai propri clienti su determinati strumenti finanziari.

Gli intermediari abilitati a operare sui mercati italiani sono Istituti di Credito (italiani ed esteri), Società d’intermediazione mobiliare, società di gestione del risparmio, intermediari finanziari di cui all’articolo 107 del TUB e agenti di cambio provvisti di regolare autorizzazione Consob.

Ciascun intermediario è autorizzato a collocare ordini di compravendita di strumenti finanziari per conto dei propri clienti ed è tenuto ad agire nel pieno rispetto dei regolamenti Consob. Eventuali comportamenti illeciti come la diffusione di notizie false con l’intento di alterare il prezzo degli strumenti finanziari (“manipolazione del mercato”) e l’utilizzo a proprio vantaggio di informazioni riservate (“abuso di informazioni privilegiate”) vengono severamente perseguiti e puniti.

One Reply on “I Mercati Finanziari in Italia”

Leave a Reply

Your email address will not be published.